martedì 25 luglio 2017

Grazie a te, Signore

Grazie a te, Signore
di Cassiodoro
Commento alle suppliche di ringraziamento
Introduzione, traduzione e note di Mons. Antonio Cantisani
pp. 320, € 30,00
Jaca Book, 2017
ISBN: 978-88-16-41423-5
 
Poter beneficiare finalmente della versione in lingua italiana dell’Expositio Psalmorum costituisce un contributo di grandissimo valore non solo per gli studi medievali e di letteratura cristiana antica, ma anche per una conoscenza più diretta della spiritualità monastica delle origini. Il testo dell’Expositio, infatti, era ben noto ai monaci del medioevo e accompagnava, insieme agli altri grandi commentari (primo fra tutti le Enarrationes di Agostino), quella meditatio-ruminatio con cui essi prolungavano, per così dire, nella solitudine e nel silenzio della cella, l’eco della celebrazione comune delle Ore Liturgiche e il canto della salmodia. I Salmi erano per loro come la nota costante, lo sfondo di tutta la loro relazione col Signore; aprendo il Salterio vi riconoscevano tutti quei tratti profondamente umani dell’anima orante e, nello stesso tempo, tutta la ricchezza di un testo che, in quanto ispirato, è stato messo da Dio nelle mani, nella bocca e nel cuore di chi prega.
Mons. Antonio Cantisani è arcivescovo emerito di Catanzaro- Squillace. Già arcivescovo di Rossano-Cariati (fino al 1980), è stato per 20 anni membro del Consiglio permanente della cei, prima come presidente della Commissione per le Migrazioni e poi, dal 1995 al 2003, come presidente della Conferenza Episcopale Calabra. Il suo magistero è contenuto in due opere: Un tempo nel mistero della Chiesa (6 volumi) e La parola non può fermarsi (2 volumi). Ha al suo attivo numerose altre pubblicazioni tra cui, in 5 volumi, I vescovi di Catanzaro dal Concilio di Trento al Vaticano II. Di Cassiodoro, per Jaca Book ha curato anche I salmi dell’Hallel (2011), Le suppliche del popolo (2014) e Confido in te, Signore (2016).

domenica 23 luglio 2017

Sermoni de diversis

Sermoni de diversis
di San Bonaventura
pp. 520, € 90,00
Città Nuova, 2017
ISBN: 9788831194389

È questo il primo dei due volumi che raccolgono in edizione latino-italiana i Sermoni de diversis di San Bonaventura, espressione con cui si designano quei sermoni del ciclo temporale e santorale che non appartengono a una collezione omogenea ma si trovano dispersi in diversi manoscritti sotto forma di reportationes, cioè di redazioni fatte da un uditore sulla base di note prese durante l’ascolto ai piedi del pulpito. In questo primo volume vengono presentati i sermoni del ciclo temporale, disposti secondo l’ordine del calendario liturgico francescano. La traduzione, rispettosa della vivacità tecnica ed espressiva della predicazione bonaventuriana, è posta a fronte di un testo latino tratto dall’edizione critica di Bougerol ma significativamente rivisto ed emendato sulla base della tradizione manoscritta.

sabato 22 luglio 2017

Con gli occhi rivolti al cielo

Con gli occhi rivolti al cielo 
Paesaggi infernali e mondani nella letteratura medioevale
di Stefano Magrella
pp. 384, € 22,00
C&P Adver Effigi, 2017
ISBN: 978-88-6433-759-3

A partire dalla recente cronaca, l’opera si propone di analizzare i principi fondanti l’oltretomba dall’antichità fino all’avvento del cristianesimo, con una particolare attenzione agli elementi naturali carichi di simbolismo e fondamentali per il sacro come alberi, monti, foglie, fiumi, animali… Il nucleo centrale rimane il Medioevo: le tematiche sociali più rilevanti espresse dalle visioni vengono rapportate alla dimensione storica medioevale, con uno specifico approfondimento rispetto ai temi della dimensione umana e familiare, in un continuo rimando sia con la Commedia dantesca, e con la imprescindibile figura di Dante, quanto con i testi medioevali di Giacomino, Bonvesin e di altri predicatori. Infine, viene esplorato l’aldilà nelle sue dinamiche relazionali con l’umanità: Lucifero, i diavoli, i demoni antichi, i mostri, i santi, gli angeli, la donna, vengono indagati nel loro ruolo sia secondo la dottrina uffciale sia rispetto al folclore, che tende a rielaborare queste figure in modo originale.

venerdì 21 luglio 2017

Il magnifico ribelle

Il magnifico ribelle
Il Mugello di Giotto
di Riccardo Nencini
pp. 72, € 10,00
Polistampa, 2917
ISBN: 9788859617327

Se le vette artistiche raggiunte da Giotto restano manifeste e indiscutibili, molti dubbi aleggiano ancora sulla sua biografia. Impugnando con maestria gli strumenti dello storico, l’autore affronta un viaggio nel tempo verso la Firenze della seconda metà del Duecento per svelare, grazie a testimonianze e documenti inediti, alcuni dei misteri che avvolgono le origini del grande pittore e il suo ruolo nelle vicende del tempo. Chi era veramente Angiolo (o forse Ambrogio) di Bondone, dove aveva visto la luce, da dove aveva attinto per il suo genio tradotto in segno e in colore? L’indagine prende le mosse dal Miracolo della sorgente, un affresco il cui sfondo nasconde indizi preziosi…
Riccardo Nencini è nato in Mugello (Firenze) nell’ottobre 1959. Politico, storico, scrittore, è vice ministro nel governo Gentiloni. Autore di saggi e romanzi storici, ha vinto il Premio Selezione Bancarella Sport con Il giallo e il rosa (Giunti, 1998) ed è stato finalista al Premio Acqui Storia con L’imperfetto assoluto (Pagliai, 2009). Al romanzo storico La battaglia (Polistampa 2001, Pagliai 2015) è stato assegnato il Premio Pascal D’Angelo. Il breve saggio Il magnifico ribelle. Il Mugello di Giotto (Polistampa 2017) si avvale dei testi introduttivi di Cristina Acidini e Franco Cardini.
Il profondo legame con Oriana Fallaci ha ispirato il best seller Morirò in piedi (Polistampa, 2007), più volte ristampato e tradotto in diverse lingue ed Il fuoco dentro: Oriana e Firenze, edito da Mauro Pagliai a dieci anni dalla morte della scrittrice.

giovedì 20 luglio 2017

Giovanna d'Arco

Giovanna d'Arco
La vergine guerriera
di Franco Cardini
pp. 138, € 13,00
Oscar Mondadori, 2017
ISBN: 978-8804677970

Figlia di poveri contadini, analfabeta, Giovanna (1412-31) all'età di tredici anni si sentì chiamata da Dio a salvare la Francia dalle armate inglesi. Divenuta in poco tempo e quasi miracolosamente comandante militare dell'esercito di Carlo VII, condusse i francesi alla vittoria, prima di essere tradita e venduta al nemico, che la arse viva sulla piazza del Mercato di Rouen. Quella di Giovanna, guerriera e santa al tempo stesso, è una delle storie femminili più straordinarie (e misteriose) di tutti i tempi, in cui si mescolano fede e fanatismo, eroismo e solitudine.
Franco Cardini è professore emerito di Storia medievale presso l'Istituto italiano di scienze umane e sociali / Scuola Normale Superiore. Ha insegnato in varie università europee, americane e asiatiche. Si occupa principalmente di rapporti tra il mondo cristiano euromediterraneo e l'Islam. Tra i suoi ultimi libri: Istanbul, L'ipocrisia dell'Occidente e, con Mondadori, L'appetito dell'imperatore, e Un uomo di nome Francesco.

mercoledì 19 luglio 2017

La vita quotidiana dei Templari nel XIII secolo

La vita quotidiana dei Templari nel XIII secolo
di Georges Bordonove
pp. 288, € 12,00
BUR, 2017
ISBN: 9788817095167

I Templari nascono come una originale confraternita di monaci armati e addestrati: soldati, con il dovere di proteggere le strade dei pellegrini che viaggiavano verso Gerusalemme, ma soprattutto di difendere e servire la Città Santa. Con il violento mezzo delle Crociate, la cristianità occidentale aveva ottenuto nuovi territori che divennero presto frequente meta di viaggio, un’occasione di incontro e commistione, di intreccio con le culture orientali. Bordonove ci accompagna in una fedelissima ricostruzione storica, dove seguiamo la vita di Jocelin – “un nome comune a quei tempi” – dal giorno del suo giuramento al Tempio ai primi armamenti – una spada, una lancia, uno scudo, tre coltellini. Jocelin ci porta in Terrasanta, e con lui riviviamo lo stupore di un orizzonte esotico che profuma di arance e datteri. E viviamo gli eventi storici che segnano la sua esperienza in trent’anni di servizio devoto all’Ordine, fino all’ultima resistenza contro i saraceni. Una narrazione avvincente, costruita con grande attendibilità, che restituisce una memoria individuale a vicende di storia collettiva.
Georges Bordonove (1920-2007), storico e scrittore, è autore di numerosi saggi, romanzi storici e biografie che raccontano grandi personaggi, da Giovanna d’Arco ai re di Francia. Tra le sue numerose opere ricordiamo La tragedia dei Templari (2000), Le Crociate e il regno di Gerusalemme (2001), I Templari (2001) e Il naufragio de “La Méduse”. La più famosa tragedia del mare (2007).

martedì 18 luglio 2017

La cintura di pietra

La cintura di pietra
alla scoperta delle mura medievali di Pisa
di Ilario Luperini
pp. 96, € 12,00 (Acquista online con il 15% di sconto)
Edizioni ETS, 2017
ISBN: 9788846749673

In questa nuova edizione della guida sono delineate per grandi tratti le vicende delle mura medievali di Pisa, dall’epoca della loro fondazione agli avvenimenti successivi che ne hanno in parte modificato l’assetto. Non una storia dettagliata, ma i lineamenti generali che stanno alla base di una loro giusta comprensione, senza trascurare – almeno è questo l’intento – nessuno dei momenti o degli aspetti piu importanti. Tutto ciò, attraverso le immagini ritenute piu significative, sulla scorta dei principali studi condotti sull’argomento e delle rinnovate prospettive messe in risalto dal prezioso restauro. Per ulteriori approfondimenti, in calce è inserita una bibliografia essenziale.

lunedì 17 luglio 2017

Bisanzio

Bisanzio
Storia di una civiltà
di Francesco Cognasso
pp. 528, € 26,00 (Acquista online con il 15% di sconto)
Odoya, 2017
ISBN: 978-88-6288-400-6
 
Bisanzio. Crocevia del mondo per più di mille anni: tutti i popoli erano attratti dallo splendore dei suoi monumenti, dalle ricchezze dei commerci e delle industrie; su tutti i paesi si irradiava la luce della sua cultura e della sua ricchezza. Spiritualismo orientale e idealismo ellenico si erano uniti per creare attorno a una città una nuova civiltà romana e cristiana!
La Nuova Roma di Costantino fu custode imbattibile, per ben undici secoli, dei princìpi del neonato cristianesimo, opponendosi alla violenza barbarica. Quando venne sconfitta dall’invasione turca, lasciò in eredità all’Occidente lo spirito della filosofia platonica, nel Rinascimento italiano ed europeo, e in Oriente la fede per il mondo slavo e russo.
Francesco Cognasso, con puntualità storica e spirito narrativo, ci fa rivivere la storia di regnanti e battaglie di Bisanzio, ma anche gli usi e i costumi della città, la sua magnifica arte che possiamo ammirare ancora oggi a Istanbul, il vivere sociale di una metropoli da sempre “di confine”, in grado di evocare la grandezza romana e al contempo di incontrare civiltà arabe e slave con una capacità di integrazione culturale che non ha pari nel corso della storia.
Francesco Cognasso è stato uno dei maggiori storici italiani. Professore di Storia medievale presso l’Università di Torino, preside della facoltà di Magistero della stessa città dove insegnava Storia moderna. Dichiarato professore emerito. Tra il 1930 e il 1934 direttore della Rivista storica italiana. Presidente della Deputazione Subalpina di Storia Patria, direttore del Bollettino storico-bibliografico subalpino e consigliere del Centro italiano di studi sull’Alto Medioevo. Socio dell’Accademia delle Scienze di Torino, socio nazionale dell’Accademia dei Lincei. Per Odoya sono stati pubblicati anche i suoi libri Storia delle crociate (2015) e I Visconti. Storia di una famiglia (2016).

sabato 15 luglio 2017

Il mutamento signorile

Il mutamento signorile
Assetti di potere e comunicazione politica nelle campagne dell'Italia centro-settentrionale (1080-1130 c.)
di Alessio Fiore
pp. 324, € 17,90
Firenze University Press, 2017
ISBN: 978-88-6453-511-1

Scopo di questo libro è esplorare le trasformazioni nei funzionamenti del potere nelle campagne del regno d’Italia lungo il cinquantennio a cavallo del 1100, e più in particolare il processo di affermazione e di cristallizzazione della signoria rurale. L’indagine si sviluppa attraverso la ricostruzione non solo delle strutture del potere sugli uomini e sullo spazio, e delle connesse morfologie sociali, ma anche del sistema di comunicazione politica a livello locale. Lo scoppio delle guerre civili connesse con la “lotta per le Investiture”, dopo il 1080, si traduce infatti in una netta riconfigurazione della matrice socio-politica, con trasformazione sia delle pratiche del potere locale, sia degli strumenti della comunicazione politica e della relativa documentazione. Il caso italiano offre in questo senso una nuova prospettiva sul grande problema storiografico, ancora aperto, della “rivoluzione feudale” nel contesto europeo.
Alessio Fiore (Gattinara, 1975) ha conseguito il dottorato all’Università di Pisa e ha svolto attività di ricerca presso le Università di Torino e di Roma “Tor Vergata”. I suoi interessi vertono prevalentemente sulle forme del potere e della società nelle campagne italiane tra XI e XIV secolo e sulla comunicazione politica in questo contesto. Tra i suoi lavori la monografia Signori e sudditi, Spoleto 2010.

venerdì 14 luglio 2017

Bonaventura da Bagnoregio

Bonaventura da Bagnoregio
Un itinerario tra edizioni, ristampe e traduzioni
a cura di Barbara Faes
pp. 284, € 18,00
Edizioni Biblioteca Francescana, 2017
ISBN: 978-88-7962-277-6

Vengono raccolti in questo libro sette contributi della insigne studiosa, di cui l’ultimo inedito; tutti in qualche modo riguardano Bonaventura da Bagnoregio (1221-1274), ma non direttamente. Nei primi sei viene colta in primo piano l’epopea dell’edizione critica degli scritti bonaventuriani, portata a termine tra il 1882 e il 1902 da un gruppo di entusiasti francescani riformati sotto la guida del Ministro generale Bernardino da Portogruaro: attraverso fatiche e peripezie oggi impensabili resero disponibile l’intero corpus dell’opera di san Bonaventura inaugurando una stagione feconda di studi e divulgazione. L’ultimo saggio riguarda l’edizione di un opuscolo mistico di Bonaventura curata da don Giuseppe De Luca nel 1931, a ridosso del Concordato tra Santa Sede e Stato italiano, interrogandosi sul significato e le motivazioni di questo interesse.
Barbara Faes è specialista di storia della filosofia e teologia medievale si è occupata in particolare del secolo XIII e di Bonaventura da Bagnoregio cui ha dedicato diversi studi. È stata Dirigente di ricerca presso l’Istituto per la storia del pensiero filosofico e scientifico moderno (ISPF) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)